La caratteristica peculiare delle città di mare è proprio il lungomare.

Il progetto dello stabilimento balneare Bagni77 è stato ispirato dalle impressioni che abbiamo avuto percorrendo il tratto di lungomare di Senigallia in cui si trova.

Balza subito agli occhi che si passa dalla città costruita da una parte, costituita principalmente da alberghi, residenze, locali pubblici e commerciali, e dall’altra i campi gioco a servizio degli stabilimenti protetti da alte reti e il retro dei locali di servizio degli stabilimenti, spesso utilizzati per la collocazione dei servizi igienici e magazzini.

La città costruita viene bruscamente interrotta da una striscia di terreno libero che è la spiaggia e poi il mare.

Anche la spiaggia ha subito una sua “urbanizzazione” attraverso la collocazione degli stabilimenti balneari ognuno con i propri servizi.

Tutto ciò ha comportato che percorrendo molti lungo-mare italiani, il mare appare tra gli scorci lasciati vuoti da casette, cabine, gazebo ecc.

Lo stabilimento protagonista del nostro intervento aveva anche un altro ostacolo: si trovava ad una quota inferiore di circa un metro rispetto al piano del lungomare accentuando ancora di più il senso di mancata comunicazione tra i due spazi urbani.

Da qui è nata l’idea progettuale: RICONQUISTARE LA VISTA DEL MARE.

Abbiamo quindi creato un’ampia pedana per portare lo stabilimento alla quota lungomare e utilizzato la copertura del locale come terrazza sul mare creando una duna artificiale.

Oggi salendo sulla terrazza dello stabilimento è possibile vedere in un colpo solo l’eccellenza della natura e l’intervento umano perfettamente integrato in essa.

Questo progetto può aiutarti a capire i nostri punti cardine del lavoro: progettualità, integrazione del lavoro con il committente e certezza del risultato.